Attività sportive a favore di minori stranieri ospiti del sistema di accoglienza nazionale

L’obiettivo è favorire, attraverso lo sport, l’inclusione e l’integrazione dei giovani migranti di minore età sul nostro territorio, durante la loro permanenza nel sistema di accoglienza nazionale. I minori stranieri, infatti, potranno praticare attività sportive presso le società del territorio, insieme ai coetanei italiani e sotto la guida di tecnici qualificati formati dal CONI. Sul sito del CONI è pubblicato il bando per la dimostrazione di interesse per le ASD/SSD a partecipare alla assegnazione dei minori. E' previsto un contributo di 50 euro al mese per ogni minore che le ASD/SSD inseriscono nel programma previsto. La domanda e la procedura per l'iscrizione si trova nel bando al seguente link: http://www.coni.it/it/diffusione,-pratica-e-implementazione-di-attivit%C3%A0-sportive-a-favore-dei-minori-stranieri-ospiti-del-sistema-di-accoglienza-nazionale Il termine ultimo per la dimostrazione di interesse è fissato dal bando è stato prorogato al 20 gennaio. E' prevista anche un formazione nazionale di operatori che saranno impegnati nel progetto che presumibilmente sarà effettuata presso il centro sportivo Giulio Onesti all'Acquacetosa il 28 e 29 febbraio. (Il "bando" della formazione deve essere ancora pubblicato).