Notizie
  • Presentato il nuovo logo CSAIn ciclismo
  • Nuova assicurazione in collaborazione con Lloyd e Axa
  • Registro CONI: valida fino al 30 giugno l’iscrizione anche senza attività sportiva e didattica
  • Il Consiglio CSAIn approva le nomine dei Giudici Unici territoriali
  • Luigi Fortuna rieletto Presidente per il prossimo quadriennio
  • CSAIn entra nel Forum del Terzo Settore
  • Sicilia Training Camp Etna | 6-12 febbraio 2023
  • Supplemento rivista dicembre
  • PEDALA PER UN SORRISO 2022 – VIII EDIZIONE

A Murello si è concluso il Campionato Provinciale Torinese strada

Condividi

In una splendida giornata settembrina, fresca ed assolata, le Alpi Occidentali a fare bella mostra di sé sullo sfondo, ci si ritrovava in un numero accettabile di corridori a Murello – forse ha contribuito la canicola, che ha perdurato per mesi sul Piemonte, ad allontanare dalle corse parecchi corridori nel periodo estivo -, paese della piana agricola cuneese per disputare l’ultima prova del Campionato Provinciale di Torino indetto dalla CSAIN.

Il percorso era quello classico, reso duro come sempre dall’essere costantemente sotto la sferza del vento, per lo più contrario.

E veniamo alla cronaca della corsa degli “Under 50” che, come sempre, si apriva con scatti e contro scatti dai quali, in questo specifico caso, emergeva Olivieri (Bicistore Cycling Team) che riusciva a distanziare il gruppo per una ventina di secondi e mantenere tale esiguo vantaggio per un paio di giri.

All’inizio del terzo giro era Pacchiardo (Aurantia) ad evadere dal plotone per raggiungere ed unirsi all’Olivieri, ma il tentativo di fuga a due, protrattosi per qualche chilometro, era stroncato dai corridori del “Team Bike Pancalieri” come da altri atleti.

Al quarto giro si riproponeva il brogliaccio iniziale, cioè si susseguivano una serie di scaramucce senza che da queste ne sortisse alcunché di significativo mentre al giro successivo era l’”Aurantia” “a fare la corsa” mettendo in testa il proprio passista Allois a tirare a tutta immediatamente dopo la secca curva a sinistra in Murello.

Tale imperiosa iniziativa, prolungatasi per un chilometro circa, selezionava un sestetto di corridori composto da: il sopra ricordato ed attivissimo Olivieri, Magliotto (Bicistore Cycling Team), Fissore (Team Bike Pancalieri), Altare (Sanetti Sport), Criscione (Bike4Langhe) e Pacchiardo.

I sei, intuendo che fosse l’azione giusta per andare all’arrivo, tiravano a tutta fino ad avere una trentina di secondi sul plotone inseguitore; tuttavia, pochi per essere tranquilli sull’esito della fuga, ma sufficienti perché il sestetto, a circa due chilometri dall’arrivo, desse origine ad una serie di scaramucce, intentate da coloro che si sentivano battuti in caso di arrivo in volata.

Il primo a tentare l’allungo risolutore, a settecento metri circa dal traguardo, era Criscione sul quale si riportava Pacchiardo, seguito a poca distanza da Fissore che, una volta raggiunti i due, rilanciava l’azione ad ormai cinquecento metri dalla linea d’arrivo, ma Pacchiardo nuovamente si lanciava all’inseguimento, raggiungendo e superando l’alfiere del” Team Bike Pancalieri” e tirava dritto visto che all’arrivo mancassero circa trecento metri.

Ciò favoriva i due corridori che, lesti, si erano posti alla ruota del Pacchiardo, cioè Altare e Magliotto che saltavano agevolmente il Pacchiardo conquistando così, nell’ordine, la seconda e prima piazza.

La quarta posizione era appannaggio di Fissore seguito da Criscione e Olivieri mentre la volata del gruppo era vinta da Marchetta (Aurantia) che prevaleva su Grimaldi (Team Marchisio Bici), Florian (Mon Bike) e Calandra (garda Scott Matergia) a completare la rosa dei dieci.

La seconda gara, riservata agli “Over 50”, vedeva schierate due squadre determinate a fare la corsa fin dai primordi: la prima era senza dubbio il “Team Santysiak” che lavorava coi suoi tanti atleti, in particolare Bonato e Regazzi, infaticabili, sempre nelle prime pozioni a rintuzzare ogni attacco per tenere la corsa chiusa a favore del proprio “capitano di giornata”, il sempre velocissimo Testai.

La seconda era il “Bicistore Cycling Team” che, forse non conoscendo le qualità del Testai, dava un contributo fondamentale alla squadra di cui sopra nel tenere la corsa chiusa grazie alle tirate di Prandi – caduto con Bosticco ed un altro corridore nel finale, riportando escoriazioni e speriamo null’altro -, come di altri suoi compagni.

I giri si susseguivano senza azioni degne di menzione, sempre stroncate dal “Team Santysiak” come dal “Bicistore Cycling Team”, mentre Testai, vigile ed attento, gongolava per come si stava mettendo la corsa.

Al terzo giro – nella stessa secca curva a sinistra in centro paese, dov’era partita l’azione di Allois a favore dei propri compagni della “Aurantia” -, erano in due a tentare di avvantaggiarsi, Bosticco (Ciclo Polonghera) e Ragazzini (Asnaghi MikeBau); al loro inseguimento si poneva Turco (Team Poirinese) ed un altro corridore, ma in breve il loro tentativo come quello del duo di testa si esauriva sotto le tirate del solito Prandi.

Nulla avveniva nei giri seguenti salvo, ormai nel finale, il colpo da finisseur tentato dall’indomabile Panepinto (Vigor Cycling Team) in prossimità dell’arrivo, ma il gruppo era ormai lanciato in velocità e da questo era immancabilmente ad emergere Testai che prevaleva su un’altra ruota veloce, Fissore (Team Bike Pancalieri) seguito da altro corridore noto per il proprio spunto, Perucca (Ciclo Polonghera), quindi Canavoso (Team Bike Pancalieri), Donati (Team Santysiak), Bausardo (Asnaghi MikeBau), Giletta (Vigor Cycling Team), Nota (AS Ciclismo), Cenci (RistoroCycles Team) e Batilde (Ciclo Polonghera) per citare, come si conviene, i primi dieci della classifica.

Le premiazioni, a cui seguivano l’assegnazione delle maglie di “Campione Provinciale”, venivano celermente officiate dallo Staff della CSAIN sotto la regia di Elisa Zoggia.

Qui di seguito i nomi dei campioni provinciali Torino:

 

 

Perucchietti Luca

Pavan Stefano

Grasso Luca

Dellerba Bruno

Tagiuri Sabri

Moretti Marco

Nota Davide

Succio Domenico

 

I prossimi appuntamenti vedranno impegnati gli atleti di seconda serie: domenica 18/09 a Macello (TO) e il sabato 24/09 a Osasio (TO).

 

 

                                                                        Guido Ragazzini

Classifiche Murello 11 settembre 2022

Classifica Finale Provinciale Strada 2022