Notizie
  • Presentato il nuovo logo CSAIn ciclismo
  • Nuova assicurazione in collaborazione con Lloyd e Axa
  • Registro CONI: valida fino al 30 giugno l’iscrizione anche senza attività sportiva e didattica
  • Il Consiglio CSAIn approva le nomine dei Giudici Unici territoriali
  • Luigi Fortuna rieletto Presidente per il prossimo quadriennio
  • CSAIn entra nel Forum del Terzo Settore
  • E’ uscito il numero di settembre della rivista
  • Assegnati i titoli nazionali Cronoscalata 2022
  • A Dolianova è andata in scena la prima Cronoscalata a Coppie

Racconto di una giornata di gare … Moncrivello XC race 2022

Condividi
Moncrivello domenica 28 agosto
Moncrivello XC race 2022
Dopo il temporale della notte, il cielo si presenta bello e sereno, l’aria del mattino è fresca. Sono una 50ina i partenti che, alle 9.30 in punto si schierano per il via, si preannunciano condizioni ottimali per gareggiare.
Terreno di gara in condizioni quasi perfette, un pò di pietre in un paio di discese ma che, con il susseguirsi dei passaggi, andranno sparendo lasciando lo spazio ad un bel sentierino.
Primi a partire, alle 9.30 in punto sono jun M1 M2 M3 M4 ed M5, per loro 4 giri da 5.5 km (più tratto di lancio di un km circa) con 170 m dsl a giro. A 2 minuti le restanti categorie.
Sono Luca Cuffia e Samuel Mazzucchelli che si pongono subito al comando dettando il ritmo. Naca Raptor Agostinone tiene botta, ma deve guardarsi le spalle dall’amico rivale Andrea Ganassi che lo marcherà stretto per tutta la gara. Johnny Marcionetti, Marco Grotti, Antonino Lo Monaco, Silvio Amadio, Paolo Perotto e Gaetano Risicato non mollano, anzi, spingono forte per non farsi staccare.
Con il passare del tempo, a parte Mazzucchelli che se ne va indisturbato, tutti gli altri viaggiano con distacchi ridotti e si controlla a vista.
E siamo all’epilogo con Samuel Mazzucchelli (M 2) che vince braccia al cielo, sul secondo gradino del podio assoluto ci sale Luca Cuffia (M 3) mentre il terzo gradino del podio è “proprietà” di Naca Raptor Agostinone (M 4). Andrea Ganassi chiude al 4° posto assoluto, mentre al quinto troviamo Johnny Marcionetti poi, nell’ordine, è la volta di Antonino Lo Monaco, Gaetano Risicato, Paolo Perotto e Silvio Amadio a chiudere la top dieci. Giuseppe Cerminara vince tra gli M1 ed Andrea Spezzano tra gli Junior.
Nella seconda partenza, scattata a 2 minuti, ci pensa Carmelo Cerruto (M6) a mettere tutti in riga ed a chiudere la pratica in poco più di 56 minuti. Al secondo posto, anche luimsotto l’ora di gara per pochi secondi, chiude Vincenzo Cuccurullo (M7) che precede Corrado Minazzi, Valter Casalegno e Aziz Carlo Ferri.
Al sesto posto assoluto si colloca Stefano Barbato che precede Salvatore Gelli e Claudio Stocco, primo M8. In 9^ posizione Giuliano Garlaschè e poi Maury Ruzza a chiudere i primi dieci.
Simona Massaro vince tra le donne collocandosi in 13^ posizione assoluta.
Come al solito premi per tutti i classificati ed il Bikers team che vince tra le Società precedendo l’ASD VeloValsesia ed il team pedale pazzo.
Prossimo appuntamento per domenica 4 settembre a Magnano (Bi)
Qui le classifiche assolute:
Gallery
Allegati