Pozzallo (RG) corso formativo “Progetto 22”

Condividi

Il 5 ottobre l’associazione MTB FK Pozzallo in collaborazione con l’ente di promozione sportiva CSAIn comitato di Ragusa e con il patrocinio del Comune di Pozzallo, ha organizzato il corso formativo “Progetto 22”. Tenuto dall’atleta paralimpico Andrea Devicenzi.

La manifestazione aperta a tutti e completamente gratuita, ha avuto la durata di circa 3 ore.

Già nel febbraio 2016 nel terzo percorso formativo Devicenzi ha potuto incontrare i giovani delle scuole secondarie di primo grado della cittadina marinara. Tantissimi i partecipanti (circa 400) che sono rimasti entusiasti e stimolati dal confronto avuto con il relatore.

Il nome “Progetto 22” non è un caso: sono 22 i valori che Andrea si impegnerà a raccontare e a far vivere ai ragazzi.

La giornata tipica Giro d’Italia Formativo, si è svolta con un incontro diretto con i ragazzi in istituto, trasmettendo loro, attraverso, foto video ed esperienze dirette, l’importanza dei valori e delle proprie risorse che già sono dentro di loro, per riscoprirle, potendo raggiungere i personali risultati desiderati. Attraverso strumenti di grande efficacia, come l’utilizzo di esempi concreti e storie reali, si guida ogni individuo in modo del tutto naturale, a riconoscersi in qualche modo in una o più di queste.

Un percorso di formazione e di crescita personale che passa anche attraverso le logiche e le tecniche di gestione del team, che conducono ogni individuo a riprendere confidenza con le risorse possedute, da sempre, indipendentemente dalle situazioni vissute. L’incontro costituisce un primo passo di un approccio dinamico ed esperienziale, un vero e proprio modulo formativo autonomo, i cui vantaggi sono di immediata valutazione e rappresentazione. Condivisione e scambi di esperienze e riflessioni, costituiscono poi lo spazio in cui accrescere le potenzialità del momento formativo grazie ad uno scambio partecipato di esperienze e di vissuti dei partecipanti, che trasforma l’esperienza narrativa nella capacità di recuperare con maggior forza e convinzione tutte le loro risorse, punto fondamentale della crescita e dello sviluppo di ogni individuo.

Andrea è un esempio di entusiasmo, forza, caparbietà, determinazione, insomma l’esempio positivo in un mondo popolato da persone, spesso, troppo pessimiste e arrendevoli.

Andrea è la testimonianza vivente che nulla è impossibile e che il pensiero è l’antenato di ogni azione. Ma questo è solo l’inizio, le migliori intenzioni non seguite da un serio programma di lavoro non porteranno che al fallimento.

Ogni uomo ha un grande potenziale, tutti siamo in grado di lasciare “un segno”, dobbiamo credere nelle nostre infinite risorse, e non mollare mai.

Progetto 22 nasce per insegnare a tutti che, nulla è impossibile se lo si vuole, lo si programma e si lavora duramente per raggiungere la meta. Un percorso di miglioramento personale con poca teoria e molta pratica. Chi meglio di Andrea può aiutare tutti noi a raggiungere mete apparentemente inarrivabili?

Sogni che diventano obiettivi i quali, uniti al duro e quotidiano lavoro, diventano la nostra VITA.

«Incontrando i ragazzi, desidero aiutarli ad interpretare gli eventi della loro vita in modo positivo, ascoltando se stessi, credendo nei propri mezzi ed accrescendo l’autostima. Non voglio che i ragazzi divengano schiavi di quelli che sono i modelli di oggi: ognuno di noi è un essere unico ed irripetibile, con i propri pregi e risorse straordinarie, troppe volte date per scontate.» (Andrea)

Gallery